Documenti DSU - ISEE 2018

In allegato i documenti necessari per la compilazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica - Isee 2018.

 

Dati dei componenti il nucleo familiare compresi i coniugi residenti all'estero e iscritto all'AIRE (alla data di presentazione della domanda):

  • Documento d’identità in corso di validità del dichiarante;

  • Extracomunitari: carta e/o permesso di soggiorno;

  • Autocertificazione dello stato di famiglia;

  • Copia sentenza di separazione;

  • Tessera sanitaria di tutti i componenti il nucleo familiare (presenti nello stato di famiglia) e dei figli fiscalmente a carico non conviventi;

  • Se il nucleo familiare è in affitto, copia del contratto di locazione registrato e ultimo canone pagato;

  • Libretto di circolazione/registrazione, di tutti gli autoveicoli, i motoveicoli di cilindrata superiore a 500 cc, le navi e imbarcazioni da diporto intestati al nucleo familiari.


Soggetti disabili e invalidi:

  • Certificazione attestante la disabilità e/o la non autosufficienza.

Dati reddituali del nucleo familiare riferiti all’anno 2016:

  • Dichiarazione dei redditi presentata nel 2017 relativa all’anno d’imposta 2016 con ricevuta di presentazione;

  • Cu 2016 relativo all’anno d’imposta 2016;

  • Canoni di locazione percepiti nel corso dell’anno 2016 (in assenza dichiarazione redditi);

  • Importi relativi agli assegni percepiti o corrisposti nel 2016 destinati al coniuge e ai figli;

  • Certificazioni venditori porta a porta;

  • Certificazioni attestanti altri redditi percepiti nel 2016;

  • Redditi di lavoro prestato nelle zone di frontiera;

  • Redditi da attività agricola (valore della produzione netta ai fini IRAP);

  • Redditi da lavoro dipendente prestato all’estero tassati esclusivamente all’estero;

  • Redditi esenti/non imponibili NON erogati dall’INPS (es. borse di studio studenti universitari, rendite Inail, compensi per attività sportive dilettantistiche, lavori socialmente utili, voucher lavori occasionali, etc.) se non erogati in ragione della disabilità;

  • Contributi ricevuti da Enti; 

  • PER I DIPENDENTI DA PUBBLICA AMMNISTRAZIONE: autocertificazione attestante l’importo degli assegni al nucleo familiare rilevati dalle buste paga anno 2016.


Dati del patrimonio mobiliare del nucleo familiare al 31/12/2017:

  • Iban e codice fiscale di tutti gli intermediari che gestiscono il patrimonio mobiliare (banche, poste, etc.);

  • Giacenza media anno 2017 dei c/c e dei libretti di risparmio da richiedere all’istituto bancario e/o postale;

  • Saldo contabile, al lordo degli interessi, di depositi e conti correnti bancari, postali, libretti postali anche per rapporti aperti/estinti nel corso del 2017 (con relativa data di inizio e chiusura);

  • Carte di debito prepagate (es. bancarie, postali ed universitarie);

  • Valore nominale dei titoli di stato ed equiparati, obbligazioni, certificati di deposito e credito, buoni fruttiferi ed assimilati;

  • Valore risultante dall’ultimo prospetto redatto dalla società di gestione per azioni o quote di organismi di investimento collettivo di risparmio (OICR);

  • Valore delle partecipazioni azionarie in società italiane ed estere quotate in mercati regolamentati;

  • Il valore del patrimonio netto determinato sulla base dell’ultimo bilancio approvato per partecipazioni azionarie in società non quotate e partecipazioni in società non azionarie. (Modulo da ritirare presso i nostri sportelli);

  • Patrimonio netto per imprese individuali in contabilità ordinaria, ovvero il valore delle rimanenze finali e del costo dei beni ammortizzabili per le imprese in contabilità semplificata. (Modulo da ritirare presso i nostri sportelli);

  • Masse patrimoniali costituite da somme di denaro o beni non relativi all’impresa, affidate in gestione ad un soggetto abilitato ai sensi del D.L. 415/96;

  • Premi versati per contratti di assicurazione a capitalizzazione o mista sulla vita e di capitalizzazione, al netto di eventuali riscatti, comprese le polizze a premio unico anticipato per tutta la durata del contratto (comprese le polizze riscattate nel corso del 2017);


Dati del patrimonio immobiliare del nucleo familiare al 31/12/2017:

  • Visura catastale di terreni e/o fabbricati (o atti di compravendita, successione etc.);

  • Valore delle aree edificabili;

  • Quota di capitale residuo del mutuo stipulato per l’acquisto o costruzione di qualsiasi immobile posseduto dal nucleo;

  • Valore ai fini IVIE di immobili situati all’estero e relativi mutui DO CO 98 B – 03/17 – REV 08.


PRESTAZIONI SOCIO-SANITARIE RESIDENZIALI:

  • Data della prima richiesta di ricovero per prestazioni socio-sanitarie residenziali;

  • Atti di donazione effettuati dal beneficiario della prestazione;

  • Numero protocollo attestazione ISEE dei figli non conviventi nel nucleo del beneficiario della prestazione.

Attenzione:

Se i figli non conviventi vogliono presentare le loro dichiarazioni unitamente a quella del genitore, devono produrre tutta la documentazione (anagrafica, reddituale e patrimoniale necessaria come da lista). Tali dichiarazioni devono essere sottoscritte da ogni figlio.


PRESTAZIONI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO:

  • Numero protocollo attestazione ISEE dei genitori NON CONVIVENTI e NON CONIUGATI DELLO STUDENTE qualora non sia previsto il versamento dell’assegno di mantenimento dei figli.

Attenzione:

Se i genitori non conviventi vogliono produrre le loro dichiarazioni unitamente a quella del figlio studente, devono presentare tutta la documentazione (anagrafica, reddituale e patrimoniale come da lista).
Se il genitore non convivente risulta coniugato o ha altri figli oltre allo studente la dichiarazione deve essere sottoscritta direttamente dal genitore.


PRESTAZIONI A MINORENNI

  • Numero protocollo attestazione ISEE dei genitori NON CONVIVENTI e NON CONIUGATI DEL MINORE qualora non sia previsto il versamento dell’assegno di mantenimento dei figli.

Attenzione:

Se i genitori non conviventi vogliono produrre le loro dichiarazioni unitamente a quella del figlio minorenne devono presentare tutta la documentazione (anagrafica, reddituale e patrimoniale come da lista).
Se il genitore non convivente risulta coniugato o ha altri figli oltre al minore la dichiarazione deve essere sottoscritta direttamente dal genitore.

Per figlio/i minorenne/i con genitori non coniugati tra loro e non conviventi occorre, salvo casi particolari, prendere in considerazione la condizione e l’eventuale situazione reddituale e patrimoniale del genitore non coniugato e non convivente. Nell’eventualità che ciò non fosse possibile l’indicatore ISEE per prestazioni per minori rilasciato dall’INPS non risulta essere idoneo, per poter richiedere l’accesso a prestazioni agevolate, in quanto privo dei dati rilevanti ai fini ISEE di entrambi i genitori, ne consegue che se ne sconsiglia l’utilizzo al fine di evitare possibili contestazioni da parte degli Enti erogatori di beni/servizi


ISEE CORRENTE:

  • Si deve essere in possesso di un’attestazione ISEE in corso di validità;

  • Redditi degli ultimi 12 mesi.

Attenzione:

  • Reddito degli ultimi due mesi (perdita del lavoro con contratto a tempo indeterminato)

 

L'elenco non è esaustivo e all'occorrenza potrà essere richiesta ulteriore documentazione.