Hai già verificato se hai diritto ad uno sconto nella bolletta dell’acqua? No? Cosa aspetti?

Il Caaf della CGIL di Padova informa che è ora possibile richiedere il bonus idrico con le stesse modalità degli ormai già noti bonus luce e gas.

Potranno accedere a questo beneficio, che varrà solo per l’utenza dell’abitazione di residenza, tutti i nuclei familiari, con un ISEE in corso di validità non superiore a 8.107,50 euro. Per le famiglie con più di tre figli a carico l’ISEE non dovrà superare i 20.000 euro. Anche chi ha una fornitura di acqua non autonoma ma condominiale può aderire al bonus idrico, in questo caso il bonus verrà riconosciuto dall’amministratore del condominio.

Il bonus permette a tutti coloro che si trovano in una situazione di disagio economico di usufruire di uno sconto in bolletta, determinato in base alle tariffe agevolate applicate da ciascun gestore e di conseguenza differenziato a livello locale. Il beneficio, che transiterà direttamente in bolletta, sarà pari al costo di 18,25mc annui (equivalenti a 50 litri al giorno; quantitativo minimo stabilito per legge per il soddisfacimento dei bisogni personali per ciascun componente del nucleo familiare).

L’Amministratore Delegato del Caaf, Lisa Contegiacomo, chiarisce che coloro che già godono del bonus elettrico e gas, carta acquisti e Rei (reddito di inclusione), potranno usufruire automaticamente del bonus idrico, integrando la domanda.

La richiesta di bonus può essere formulata dal 1° luglio scorso e consentirà comunque al beneficiario di vedersi riconosciuto un importo una tantum retroattivo dal 1°gennaio 2018. Si ricorda infine che è previstala possibilità, per chi non è in possesso dell’Isee 2018, di recarsi, previa prenotazione, nelle sedi del Caaf della CGIL di Padova, presenti in tutta la provincia, per farsi elaborare la Dsu, necessaria all’acquisizione dell’attestazione Isee.

E' possibile prenotare l'appuntamento seguendo questo link >